Chi è Elsa

Elsa e la sua storia.

ElsaLa piccola Elsa nasce il 2 giugno 2000 presso l’Ospedale di Pontremoli (MS) con parto programmato con taglio cesareo in anestesia epidurale. Pesa Kg 2,930. Immediatamente vengono riscontrati problemi respiratori per cui viene portata in elicottero all’Ospedale Pediatrico Giannina Gaslini di Genova (GE).

La diagnosi è negativa e i medici disperano di salvarle la vita. La piccola però riesce a sopravvivere e il 25 giugno viene dimessa. Purtroppo, dopo una ulteriore grave crisi respiratoria sopravvenuta a casa, si rende necessario un nuovo ricovero all’ospedale genovese.

Nei tre mesi successivi di degenza vengono eseguiti diversi accertamenti che però non portano a nessuna diagnosi certa. I medici si limitano a ipotizzare per lei un futuro da vegetale su una carrozzella.

Il 28 agosto Elsa è di nuovo a casa. E’ ipotonica, incapace di deglutire e continuamente afflitta dalle terribili crisi respiratorie. I genitori, cercano di ottenere almeno una diagnosi certa, ma i vari specialisti a cui si sono rivolti hanno formulato solo ipotesi: Miopatia, probabile malattia metabolica, probabile malattia genetica.

A sette mesi finalmente, dopo essersi attenuate, scompaiono le crisi respiratorie. Attraverso l’Azienda Sanitaria Locale si inizia ad eseguire una attività fisioterapica settimanale.

A tredici mesi una nuova RMN mette in evidenza la mancanza di mielina nei neuroni del cervello. Si prende dunque un appuntamento con uno dei migliori specialisti in neurologia in Europa, il Dott. Russel che opera a Lione. La visita si effettuerà soltanto dopo otto mesi.

Nel frattempo Elsa, dopo vari interventi fisioterapici, ha iniziato a sollevare la testolina e a stare seduta senza supporti. Una nuova RMN prima della visita a Lione, metteva in evidenza la riformazione di Mielina. Avvalendosi anche di quella certificazione, il Dott. Russel afferma che i miglioramenti della piccola saranno legati a quanti più interventi terapeutici si faranno eseguire sulla piccina. Cominciano così una miriade di attività:

Fisioterapia – Psicomotricità – Chiroterapia – Piscina – Ippoterapia – Scuola di ballo – Musicoterapia.

Risultanti importanti si ottengono nell’Atelier di Movimento di Anna Meazza e Gino Piovani attraverso il metodo Tomatis. Altri risultati con la Dott.sa Rita Verardo a Roma con il metodo E.M.A.R. Vengono effettuati poi degli approfondimenti su ricerche genetiche a Padova mentre continuano altre indagini mediche.

A sei anni Elsa faceva alcuni passi tenuta per mano. Elsa viene accolta presso la clinica di Schömberg in Germania nella foresta nera. Dopo l’ esperienza nella tedesca, Elsa muove qualche incerto passo da sola. Maggiore stabilità viene raggiunta attraverso l’ intervento del professore Tocu Doru che opera a Rimini attraverso un macchinario utile per l’ irrobustimento della muscolatura. Inoltre viene effettuata la terapia con i delfini in Turchia che è stata efficace per l’ articolazione del linguaggio.

Oggi Elsa ha 17 anni e continua le diverse attività proposte dall’Associazione, come tutti gli altri partecipanti. Riesce a muovere qualche passo da sola e a emettere alcuni suoni che si avvicinano alla parola.

Commenti chiusi